giovedì, gennaio 26, 2006


TIME AND TIDE
Di Tsui Hark - Hong Kong 2000


Per il suo ritorno ad Hong Kong il regista vietnamita sceglie una storia banale ( una guardia del corpo che ha come amico l' assassino a cui deve dar la caccia ) , la riempie di computer grafica fino all' autocompiacimento ( sebbene alcune trovate siano puro delirio ) e riempie il tutto con un melò a volte esagerato e difficilmente digeribile. Il film diverte, beninteso, e sa come tenere lo spettatore incollato alla poltrona per tutta la durata, ma senza queste spigolature sarebbe potuto diventare qualcosa di più: le scene d' azione sono girate molto bene ( grazie ad un montaggio adrenalinico e furioso ) e i personaggi tutto sommato funzionano ( sebbene il personaggio di Nicolas Tse rasenti l' idiozia ) , ma è la storia ( confusionaria ) che dopo poco non vuole più essere seguita e tutti gli intrecci perdono importanza.
Rimane alla fine un buon action movie che sa fare il suo sporco lavoro di intrattenimento, ma Tsui Hark ha fatto di meglio.






2 Comments:

Anonymous cicciopasticcio said...

grande bumm! sto film poteva anche essere fico (ad es.:la questione brasiliana che salta fuori dal pieghevole dell'agenzia turistica e si svolge, all'inizio, in parallelo), ma il tutto va a farsi fottere in un montaggio incasinatissimo che rasenta i limiti dell'epilessia!

12:49 PM  
Anonymous Anonimo said...

"sporco lavoro di intrattenimento"
Sei diventato preciso e spietato nelle critiche!! Bene così!!

^_^

Manam

9:28 AM  

Posta un commento

<< Home