venerdì, giugno 23, 2006


DR. WAI IN " THE SCRIPTURES WITH NO WORDS "
Di Ching Siu - Tung - Hong Kong 1996

Negli anno pre - dominazione giapponese, un fortissimo archeologo parte alla ricerca di un prezioso manufatto dai misteriosi poteri, che potrebbe aiutare il governo a respingere i giapponesi. Accompagnato da due giovani assistenti, si ritroverà spesso tra i piedi l' infida spia del sol levante Cammy...
Indiana Jones interpretato da Jet Li non è spettacolo di tutti i giorni e già si può indovinare quale delle due componenti, tra storia e azione, sarà sacrificata a discapito dell' altra. Bravi, avete indovinato: la storia è un colabrodo, diciamocelo subito, non sorprende quindi il flop generale che ha accolto la pellicola, nonostante le ambientazioni maestose e la fotografia sopra le righe e purtroppo anche per le scene d' azione non va meglio, girate quasi senza voglia a parte qualche sganassone delirante, tra accelerazioni, pugni ai 300 Km/h con fiammate incorporate e ninja divisi a metà da una ringhiera gettata loro addosso ( !?! ). Poco altro ha da offrire il film al povero malcapitato e una volta finito già ce se ne dimentica. La versione internazionale prevede anche diverse scene ambientate ai giorni nostri, dove Li interpreta anche uno scrittore in crisi creativa e in affanno con il suo alter ego archeologo ( girate da Tsui Hark e Gordon Chan per salvare, inutilmente, la pellicola dal flop totale ), ma nella versione Cecchi Gori visionata dal sottoscritto e doppiata da cani ( che porta il titolo di Dr. Way e le Sacre Scritture ) non è presente. La scena del ratto gigante di peluche nella biblioteca è talmente trash da far venire la pelle d' oca.



1 Comments:

Anonymous cicciopasticcio said...

non avevo mai riso tanto...è mitico! mi sto facendo un giretto tra le recensioni. saludos barbudos, hasta la victoria siempre

12:52 AM  

Posta un commento

<< Home