venerdì, febbraio 17, 2006


THE WAYWARD CLOUD
Di Tsai Ming Lian - Cina/ Taiwan/ Francia 2004


Continua la storia di Hsiao- Kang che il regista racconta sin dal suo primo film ( Rebels of the Neon God, da noi solo su Fuori Orario ). Dopo le peripezie di Che ora è Laggiù i due protagonisti si ritrovano ( lei lavora in un museo, lui fa l' attore di films porno) e, in una Taipei colpità da una gravissima siccità, cercheranno di amarsi di nuovo. Parabola sul falso sesso celebrato dalla pornografia, questo film gioca su toni allegri e la comicità grottesca del regista qui si affina ancora di più, puntando sull' indecisione dello spettatore che non sa se ridere o imbarazzarsi di fronte alle ( esplicite ) scene di sesso ( che devono essere costate molto agli attori, bravissimi ). Ma la comicità, come in altri lavori di Tsai, serve solo da facciata: la solitudine e la disperazione dei protagonisti, il sesso come unico ed estremo contatto, rimangono vivi, come sempre vivo rimane nel regista il desiderio di raccontare il gusto amaro della vita e le sue ( numerose ) privazioni. Tsai Ming Lian riprende il tema e lo stile di The Hole e frammenta il film con coloratissimi ( e deliranti ) siparietti musicali, a cui lascia il compito di spiegare gli stati d' animo dei suoi protagonisti. La regia è, come al solito, matura e controllata e una fotografia suggestiva introduce benissimo lo spettatore in questa Taipei deserta e affascinante. Agghiaccianti i dieci minuti finali, nei quali i suoi personaggi troveranno, in un modo talmente grottesco ma carico di sentimento, il consolidamento del loro amore. Tsai Ming Lian si riafferma così regista di spessore, capace di far trasparire la solitudine e lo squallore della vita senza pudore o provocazioni, divertendo quanto basta per far riflettere e sognare. Importato da noi con il titolo Il Gusto dell' Anguria e, vergognosamente, senza sottotitoli durante gli stacchi musicali.

2 Comments:

Blogger IlCecco said...

Ciao scusa l'OT, sono in beta test con Pellicola Scaduta 2.0, se ti va di farci un salto...tnx! http://pellicolascaduta.altervista.org

11:08 AM  
Anonymous batou said...

Ero indeciso sul finale di questo stranissimo film,ma la tua interpretazione credo sia quella giusta : il gesto finale di Hsiao Kang è da considerare un atto d'amore,per quanto estremo e grottesco.

6:42 PM  

Posta un commento

<< Home