venerdì, ottobre 20, 2006


NEW POLICE STORY
Di Benny Chan - Hong Kong 2004

I dubbi c' erano tutti: Benny Chan ( già colpevole dell' orribile Who Am I? ), Jackie Chan ( che non ha fatto niente di decente in questi ultimi anni ) e Police Story, saga esplosiva che tanto ha dato al nostro hongkonghese preferito che rischiava di cadere definitivamente in disgrazia, dopo un paio di capitoli ( gli ultimi ) artisticamente poco fortunati. Ci ricrediamo, dopo la visione di questo film, disponibile da poco anche da noi. Si cambia innanzitutto registro: Chan interpreta un poliziotto che, vistasi annientare in una missione tutti i suoi uomini ( in una scena di rara tensione ), si butta nell' alcool, ma verrà aiutato da un Nicholas Tsè versione angelo ad annientare gli stessi criminali che lo hanno rovinato. Un' altra parte drammatica, dopo Heart of Dragon, e il registro lo permette senza troppi intoppi; certo, qualche parentesi melò è di troppo e il film, senza problemi, avrebbe potuto durare una mezz' ora in meno, ma un ritorno così sfacciato e improvviso non deve essere accolto così frettolosamente. New Police Story è, senza timori, forse il miglior film di Chan cinquantenne, che abusa di cavi nelle scene d' azione, ma se metà li usa per lui ( e vista l' età, lo capiamo ) l' altra li usa per fare quei bei voli ai cattivoni che, sebbene non siano estremi come quelli di gioventù, sono comunque un passo avanti rispetto agli ultimi films, dove le sequenze marziali avevano già da un pò esaurito le aspettative. L' azione come ai bei vecchi tempi, una sceneggiatura simpaticamente complessa ( vedasi i retroscena della banda di teppisti, piuttosto ben delineati ), sbavature e cadute tipiche di un cinema funambolico come quello di Jackie, autocitazioni perfette; insomma, è New Police Story, è il VERO e tanto atteso ritorno di Jackie Chan, che non delude nemmeno nel duello finale in mezzo ai Lego ( che tanto ricorda i Pachinko di Thunderbolt ) e che, nella sua storia disperata e cupa, riesce sempre ad entusiasmare. Bello, veramente. Da vedere.

3 Comments:

Blogger Christian said...

Sono d'accordissimo: il film è molto bello e finalmente Jackie interpreta un
personaggio adatto (anche psicologicamente) alla sua età!
Ma cosa intendi con "disponibile da poco anche da noi"? E' uscito in italiano??? Nelle sale o in dvd?

10:40 AM  
Anonymous valeria said...

"Picnic sul ciglio della strada": lo rileggerò sicuramente daccapo senza dar troppa importanza ai perché e ai come mai, perché poi alla fine tutto si spiega da solo, vero? :-)

Valeria

P. S.: avevi letto il mio commento di risposta a "Dragon Head"?

6:29 PM  
Blogger Torakiki said...

@Christian : L' ho piacevolmente trovato in italiano, DVD da noleggiare. Spero uscirà anche in vendita tra poco. Il doppiaggio è un pò così... Chan ha la voce di un ragazzino!!

@Valeria : Sì, l' ho letto il commento a Dragon Head, spero di riuscire a trovarlo da qualche parte... E' troppo angosciante per lasciarlo stare!!

^_^

7:52 AM  

Posta un commento

<< Home