mercoledì, gennaio 09, 2008


VERSUS
Di Ryuhei Kitamura - Giappone 2000

Due ragazzi scappano dal carcere e uno di loro ha un appuntamento con alcuni gangster. Nessuno sa perchè debbano incontrarsi nel bel mezzo di una foresta e gli stessi gangster sanno solamente di trovarsi lì per ordine del capo, il quale è pure in ritardo. Scopriranno ben presto che la foresta ove sono è il portale n. 444 dell' inferno e i morti stanno per tornare in vita. Come se non bastasse, uno degli ergastolani e il capo dei gangster pare abbiano una faida che va avanti dal medioevo e che debba concludersi ora...
Uno script da nemmeno 60' tirato a 120'? Una trama che non sta in piedi nemmeno un secondo, che parte dopo un' ora di caos e sequenze di combattimento oltremodo pacchiane? Telecamera mai ferma un maledetto secondo? Dialoghi ridicoli? E potrei continuare, ad elencare gli scempi audiovisivi di questa roba. Un film tremendamente ridicolo che a fatica si prende sul serio, confusionario ma mai lirico, tamarro senza sapere nemmeno cosa ci vuole per essere tamarri. Un pastiche di personaggi inutili ( la coppia di poliziotti ) ralenti esasperanti in ogni dove e per qualsiasi situazione, giochi di macchina inutilmente roboanti e finto virtuosi per nascondere la pochezza dei combattimenti e, dulcis in fundo, una metodologia per i raccordi tra le scene imbarazzante, dove tutto si limita a " personaggi che si incontrano rotolando giù per le scarpate " ( A. Quadri ). Insomma, " una merda " ( Idem ). Sbalorditiva la cagneria dei doppiatori italiani, al minimo storico per i doppiaggi del genere. Anche qua da noi. Chissà perchè.


9 Comments:

Blogger Angelo said...

Ahahahah sembra una enorme merdata devo vederlo!

Ah ho visto "City of Violence", non malaccio, anche se è una citazione unica...

7:01 PM  
Blogger Torakiki said...

City of Violence è uscito in italiano per caso?

8:14 AM  
Anonymous Angelo said...

Yess l'ho trovato al noleggio, insieme ad Arahan (che se non sbaglio è dello stesso regista).

3:48 PM  
Blogger Torakiki said...

No, Arahan è Coreano! Il film è di Ryu Seung - wan.
Non che quello sia proprio il massimo...

4:39 PM  
Blogger Torakiki said...

Scusa sono partito! Ho capito che City of Violence fosse di Kitamura...

4:41 PM  
Anonymous CresceNet said...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my site, it is about the CresceNet, I hope you enjoy. The address is http://www.provedorcrescenet.com . A hug.

6:47 AM  
Anonymous Cineblob said...

Quanto tempo... me lo fece scoprire un collega di corso al primo anno di università, qaun'era appena uscito ;,,-) (commozione) p.s. ma quant'è truzzo il cinema di kitamura?

6:48 PM  
Blogger Torakiki said...

Credo che questa full immersion in questi suoi due film mi abbia allucinato. Non vedrei un kitamura adesso nemmeno se mi obbligassero...

8:22 AM  
Anonymous ichi said...

da persona che ha visto (devo ancora capirne il motivo) sono in pesante disaccordo su versus. non perchè quello chetu dica sia falso, ma perchè è un film che fa di quei 2Difetti la propria forza". per altro è l'unico film di kitamura riuscito davvero...mi permetto di supporre che probabilmente andava visto con un occhio diverso, con una maggiore attenzione all'anno di produzione, alla filmografia simile, al budget (inesistente) e alla quantità di idee che cmq quell idiota di kitamura è riuscito a mettere giù.
ciao

7:04 PM  

Posta un commento

<< Home