giovedì, luglio 13, 2006


ELECTRIC DRAGON 80000 V
Di Ishii Sogo - Giappone 2002

" Dragon Eye " Morrison da piccolo è stato colpito da un fulmine. E' cresciuto violento e irascibile, ha una curiosa empatia verso i rettili e i suoi pugni emanano scariche elettriche. Con le sue scariche potentissime, amplificate dall' uso di una chitarra elettrica da cui non si separa mai, attirerà l' attenzione di un altro personaggio: Thunderbolt Buddha, metà uomo e metà automa con gli stessi poteri di Morrison e diverse disfunzioni della personalità...
Sogo torna al bel cyberpunk dei bei tempi, lo asciuga dal sangue, dalle frattaglie e dalle contaminazioni per lasciar libero sfogo ad un film eccessivo, ritmato, ambientato in una Tokyo asettica e invasa dalle antenne e dalle luci. Con un montaggio serrato come non lo si vedeva da tempo, il gigantesco fumettone scorre come non mai con i due personaggi ad inseguirsi in mezzo ad un mare di persone allucinate e corrente elettrica ad ogni sequenza e ha il pregio di prendersi in giro da solo, enfatizzando i lati più grotteschi della già assurda trama. Asano si riconferma attore a tutto tondo, capace di indossare i panni di chiunque gli capiti a tiro e Sogo, complice una fotografia intensa e una colonna sonora mozzafiato, riesce nel suo tuffo cyberpunk creando uno dei suoi film più riusciti, capace di riportare alla mente i tempi in cui si sbavava per riuscire a vedere almeno una volta capolavori come Tetsuo the Iron Man. 55 minuti di delirio, e già finito si schiaccia di nuovo play. Ringrazio F. Palladino per avermi dato la possibilità di vedere questo film.

2 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Great site loved it alot, will come back and visit again.
»

4:49 PM  
Anonymous Anonimo said...

I find some information here.

1:39 PM  

Posta un commento

<< Home