giovedì, gennaio 11, 2007


PTU
Di Johnnie To - Hon Kong 2003

Il sergente corrotto Lo, nell' inseguire un gruppo di criminali, perde la sua pistola ad un passo dalla promozione. Dovrà ritrovarla prima che faccia giorno, se non vuole guai. Lo aiuterà il sergente Ho, di ronda quella notte con la sua squadra, osteggiato però dalla bella Leigh Chen, ispettrice della CID cui non piace il comportamento sospetto di Lo...
Un pretesto, un minimo spunto di trama, un canovaccio da giallo da due soldi; questo basta a To per sfornare uno dei suoi prodotti più personali. Una notte onirica, filmata con obiettivi deformanti e luci da teatro, piena di disgressioni surreali, astratta e tragica allo stesso tempo, è il campo di battaglia di personaggi a tutto tondo, sporchi ma sinceri, leali ma non troppo. Johnnie è sinonimo ( quasi sempre ) di cinema puro, senza regole o fronzoli, e PTU è qua per dimostrarlo: tempi registici sballati ( il veloce inizio, lo svolgimento lento, il finale improvviso e sanguinoso ) ma necessari al dispiegarsi di una trama fitta di incontri casuali, una frammentazione della tensione insolita e spiazzante, una patina magica a ricoprire il tutto, merito di una fotografia teatrale che non distingue gli interni dagli esterni e di un cast di attori tutti nella parte. Un noir insolito, quindi, dove la facciata da poliziesco tradizionale serve a mascherare l' incubo di una notte dove la sola protagonista è la desolazione, che impera e invade anche le menti delle persone che la popolano, incastrate tra missioni incongrue e allucinanti, in attesa che i nodi, tanti, vengano al pettine in una viuzza qualsiasi per l' ultimo, tragico incontro. Da vedere, finalmente anche in Italia in una buona edizione DVD.

2 Comments:

Anonymous Dom said...

L'ho visto al noleggio fra le novità ma era fuori, appena posso lo prendo!

12:49 AM  
Anonymous Angelo said...

Finalmente l'ho visto, bello cazzo, stupenda la scena iniziale dove squillano i telefoni e tutti controllano che finisce in quel modo inaspettato!

9:15 AM  

Posta un commento

<< Home