lunedì, marzo 20, 2006


LOVE BATTLEFIELD
Di Cheang Pou - soi - Hong Kong 2004

Una coppia in crisi, decide di abbassare le tensioni con un viaggio in Europa, ma alla mattina della partenza la macchina è stata rubata. Dopo un litigio dovuto a questo fatto, la coppia si separa: mentre lei torna a casa, lui, andando alla stazione di polizia, ritrova la sua auto ma viene preso in ostaggio dal gruppo di sfortunati malviventi che l' aveva rubata...
Budget adeguato per un noir metropolitano ad alto tasso adrenalinico: Cheang imposta sulla carta una storia semplice e cerca di svilupparla meglio che può, con una casualità degli intrecci intrigante e funzionale, e grazie ad un cast nella parte riesce quasi a coinvolgere. Purtroppo però ci troviamo sempre di fronte ad un prodotto blockbuster, ed è difficile passare sopra a tutto il melò che il regista si diverte a piazzare lungo la sua durata: troppi gli stacchi con ralenti ad enfatizzare ogni scena drammatica e l' azione ( molto ben congegnata ) si ritrova troppo spesso smorzata da tappeti di archi e lacrima facile. Peccato, perchè dopo un inizio interessante ( la litigata tra i due, ben fatta ) e una partenza in quarta, lo spettatore si ritrova ad avere troppe pause nel mezzo e sul film si comincia presto a cambiare idea, trovando sprecate le parentesi violente presenti qua e là. Nel lunghissimo finale, girato con non si sa quale piglio dal regista, si piomba improvvisamente nel trash e nelle risate sguaiate involontarie: esempio lampante di quanto poco ci vuole a rovinare una bella idea.

2 Comments:

Anonymous kekkoz said...

purtroppo non sono affatto d'accordo.
una bomba, tutto, finale compreso. adoro questo film (più autoriale di quello che sembra, eh: definirlo un noir come un altro mi sembra riduttivo, poverino...).
:-)

12:40 PM  
Blogger Torakiki said...

Gurada... è da quando l' ho perso l' anno scorso che lo aspettavo, e tante ma tante erano le mie aspettative. Ci siamo trovati a vederlo in sette, e nessuno è rimasto contento. Certo, il cinema di Hong Kong ha di queste parentesi, diciamo però che in un film come questo sarebbero state da limare!

Cì è tanta roba buona in questo film, ma veramente troppo frammentato da stacchetti melò.
Lo so che ti era piaciuto, è stato anche grazie alla tua recensione che l' ho ordinato. hehehe

^_^

1:20 PM  

Posta un commento

<< Home