giovedì, aprile 20, 2006


MY WIFE IS A GANGSTER
Di Cho Jin Gyu - Corea del sud 2001

Fresca ed esilarante commedia corana d' azione, My Wife is a Gangster sa essere un film divertente. Mantis, donna bellissima ma alquanto gelida, è a capo di una banda di gangsters e non ha mai conosciuto un uomo. Dopo essere andata a trovare sua sorella in fin di vita, le promette di sposarsi prima della sua morte: troverà nel primo sfigato che passa l' uomo con cui sistemarsi...
Nulla di nuovo sotto il sole in questo film, però Cho Jin Gyu sa come tenere alto il livello del divertimento, invertendo le parti tipiche della coppia e trovando in Park Sang Myeon il perfetto imbecille tenerotto. Certo, dopo un inizio tipico i toni si smorzano, ma è di una commedia che si parla e per una volta la svolta tragica finale non perde ritmo nè credibilità e il posto per qualche combattimento azzeccato ci sta pure bene. Il regista cerca di combinare l' azione sulla falsariga di Hong Kong, anche se un montaggio troppo frenetico rischia di non catturare l' occhio dello spettatore e di non rendere merito alle doti atletiche della bravissima Shin Eun Kyung. My Wife is a Gangster comunque il suo lavoro di intrattenimento lo fa pure bene e il film scorre senza momenti di stanca e si arriva alla fine con il sorriso sulle labbra. Da noi direttamente in home vodeo con il titolo di Ho Sposato una Gangster. Con un seguito, inedito in Italia.

2 Comments:

Anonymous HaranBanjoIII said...

Ciao Tora! Ieri sera ho visto Ferro 3! Che film strano! Bello comunque, mi è piaciuto.
:-)

9:35 AM  
Blogger Christian said...

Ciao. Il seguito, secondo me, non è altrettanto bello. Rispetto al primo capitolo manca un po' di ritmo (il regista è un altro, decisamente meno bravo), anche se la protagonista è sempre molto simpatica: stavolta perde la memoria e dimentica di essere una gangster, per cui si erge a "protettrice" del quartiere dove viene ospitata a lavorare in una tavola calda. Alla fine, poi, c'è un cameo di Zhang Ziyi.

12:04 PM  

Posta un commento

<< Home