giovedì, dicembre 21, 2006


THE RIVER
Di Tsai Ming liang - Taiwan 1997

Dopo Vive L' Amour, Hsiao - Kang sta passeggiando per strada, dove si imbatte in un set cinematografico. La regista gli chiede di fare il cadavere per una scena, immerso nelle acque del fiume cittadino e il nostro accetta. Dopo poco, però, una contrazione terribile gli colpirà il collo procurandogli forti spasmi di dolore. Tornerà a casa, dalla sua famiglia disastrata, e il padre lo accompagnerà in un viaggio, tra medici e santoni, per guarirlo dal male...
Alla sua terza opera, Tsai Ming - liang gira forse la sua pellicola più cupa e senza speranza: un dolore continuo e scomodo, metafora di un male interiore che attanaglia il protagonista, figlio di una società troppo distaccata e di una famiglia distante, con il padre omosessuale che sfoga i suoi problemi nelle saune cittadine e una madre che frequenta inutilmente un uomo troppo perso nei suoi films porno. Pochissimi dialoghi scandiscono il racconto, il cui collante ancora una volta è l' acqua, portatrice di malattia ( quella in cui si immerge il protagonista ) e incubo costante ( la stanza del padre, praticamente allagata ) da cui i personaggi faticano ad allontanarsene. Il regista affoga i sentimenti in un fiume di emozioni e straniamenti, ma per una volta il suo cinema si fa troppo didascalico, troppo freddo e calcolatore, tanto da ridurre la scena finale nella sauna da pugno nello stomaco a pura maniera. Lo spettatore fatica ad inserirsi nel contesto e il film alla fine non convince del tutto, ma è solo una piccola parentesi nella filmografia di un genio, che non toglie nulla alla bravura di un regista che qua adoriamo moltissimo. Qua da noi, of course, solo su Fuori Orario. Le avventure del nostro continueranno con il film The Hole.


2 Comments:

Blogger Christian said...

Incredibile come la pensiamo allo stesso modo... come sai, adoro il cinema di Tsai Ming-Liang, eppure questo film è l'unico che non ho digerito.

12:06 PM  
Blogger diversipercorsi said...

che intendi con "il padre omosessuale sfoga i suoi problemi?"

5:38 PM  

Posta un commento

<< Home