venerdì, giugno 01, 2007


ONE SUMMER WITH YOU
Di Xie Dong - Cina 2006

Il giovane Hongwey si innamora di Mingxin, sua compagna di liceo. Quando verrà sbattuto fuori dalla scuola, diventerà postino e la sua ragazza farà richiesta per andare in un' università di Pechino. Quando la lettera arriverà, Hongwey si troverà di fronte ad un bivio: lasciarla andare via o tenersela per sè?
Anche il giovane blogger Torakiki è di fronte ad un bivio: continuare a dare corda a questo tipo di cinema o no? Perchè dopo aver passato l' adolescenza a registrare fuori orario a manetta, di films così ne abbiamo visto a palate, e One Summer with You si discosta di niente dai soliti clichè del genere: dialoghi minimali, solitudini, Cina rurale, incomprensioni, genitori assenti, silenzi, campi lunghi, ripresa del quotidiano, scene liriche, giochi passionali, mimica corporea... insomma, due palle. Il film non è brutto, intendiamoci, è solo che è sempre la solita solfa, non fa nulla per uscire dall' anonimato e perde la gara con altri prodotti decisamente più freschi arrivati dalla Cina in questi ultimi tempi, basti pensare al bel You and me o Loach is Fish Too presentati l' anno scorso a questo stesso festival. Gli intenditori, comunque, avranno di che lustrarsi gli occhi.

P. S. L' unica sorpresa che mi ha dato questo film è stato l' attore principale, Xu Tao, che si è lanciato al Far East Night come Dj. Un set House non male, davvero, che mi ha aiutato a smaltire la sbornia e a ballare come un idiota.

3 Comments:

Blogger AmosGitai said...

Ciao! Fa piacere trovare un blog di un amante del cinema asiatico: adoro Wong Kar-Wai, Zhang Yimou, Takashi Miike, Takeshi Kitano, Shinya Tsukamoto.

Adoro comunque il cinema in generale, e quando puoi/vuoi vieni a farmi visita sul mio.

Gradisco ogni tipo di commento, giudizio o consiglio.

http://amosgitai.blogspot.com

12:10 PM  
Anonymous Anonimo said...

A partire da lunedì 28 maggio 2007 sarà on line su www.playthelab.it NseriesLovesCinema, il primo progetto nato dalla convergenza tra diversi media e strumenti di comunicazione che vedrà gli spettatori partecipare attivamente allo sviluppo e realizzazione della storia come autori o come attori.
Collegandosi al laboratorio creativo www.playthelab.it si potrà accedere alla prima traccia da seguire per partecipare come autori o come attori all’episodio iniziale di “Tigri di carta”, l’unico serial movie interamente realizzato dali utenti.
Un serial-movie, in 14 episodi della durata di 3 minuti ciascuno, che fonde il cinema con il fumetto. Due grandi attori italiani come Alessandro Haber e Rocco Papaleo saranno i protagonisti di questo serial che nasce sotto il segno del noir e porterà il pubblico in un mondo tanto surreale da essere reale. Sarà solo grazie ai contributi che gli spettatori vorranno fornire sia in qualità di autori che di attori che la storia prenderà vita nella sua forma più completa e finale. Il serial sarà coprodotto con On my Own di Roberto Cicutto e Luigi Musini, già fondatori della Mikado ed in collaborazione con Medusa Multicinema.
Il risultato finale sarà una contaminazione di stili e tecniche: in fase di lavorazione del serial, alcune ambientazioni fotografate con il multimedia computer Nokia N95 o filmate con il Nokia N93i, saranno trattate in post produzione e integrate con il girato realizzato con la tecnica Chroma key che, inserendo gli attori in un ambiente costituito unicamente da un fondale verde, permette di ottenere effetti speciali di grande suggestione che imprimeranno al serial-movie un tono da Graphic Novel.
Il fumetto diventa così uno degli elementi fondamentali nella realizzazione di questa sperimentazione e per questo Nokia Nseries non poteva che coinvolgere due grandi protagonisti di questo mondo. A “guidare” tutti i partecipanti sul sito www.playthelab.it , che da anni si è avvalso della partecipazione di alcuni grandi protagonisti del cinema internazionale tra i quali Terry Gilliam, Wim Wenders, Ferzan Ozpetek, Valeria Golino , ci saranno infatti Lorenzo Bartoli, autore del famosissimo fumetto cult John Doe, e Daniel Zezelj, visionario e poetico illustratore nonché autore di famosissime “graphic novels” per il New York Times Book Review, la DC Comics e non solo.

6:57 PM  
Anonymous Anonimo said...

Anch'io amo il cinema e spesso e volentieri mi concedo qualche bel film asiatico. Non lasciar perdere! Coltiva la tua passione.

5:53 PM  

Posta un commento

<< Home