lunedì, settembre 01, 2008


FLASH POINT
Di Wilson Yip - Hong Kong 2007


Ma Jun è un poliziotto dai modi spicci e poco ortodossi e gli affari interni malvedono la violenza con cui è solito risolvere i casi. Quello che al nostro importa, però, è incastrare una pericolosa banda criminale composta da tre fratelli vietnamiti, nella quale si è infiltrato anche Wilson, amico e collega di Ma Jun. Non tutto, ovviamente, fila per il verso giusto...
Donnie e Wilson devono trovarsi proprio bene assieme e dopo le esperienze di SPL e Dragon Tiger Gate ecco pronto un terzo action movie. Aumentano i collaboratori ( tutti amici di Yen che cura coreografie, stunts, action director ), cambiano i produttori ( lo stesso Yen ) e sceneggiatori ( Kam - Yuen Szeto, già creatore di copioni come Exiled e Dog Bite Dog ) ma il risultato, comunque, poco cambia. Non ci sognamo di criticare nemmeno una delle ( pochissime ) coreografie marziali, tanto sono curate nei minimi dettagli e che riescono, in tempi ardui come questi ( dove le pellicole thailandesi rischiano di affossare la fama di Hong Kong ), ad essere così incisive e coinvolgenti. Difficile trovare in giro dei combattimenti così adrenalinici, dove Kung Fu e Muay Thai si mischiano a proiezioni da wrestler e Jujutsu, e così reale, senza uso di cavi o computer grafica come nel precedente SPL ( da gustarsi, in questo senso, il fantastico duello finale ). Peccato però che passato questo rimanga una pellicola oltremodo banale, con una storia che si accontenta di adagiarsi nei binari del già visto e risaputo, a partire dai personaggi principali ( il classico poliziotto buono e duro, i criminali efferati ), e che non coinvolge quasi mai. Un peccato, perchè dopo SPL avremmo desiderato un film un pò più robusto, visti anche i precedenti del regista non proprio da buttare via, ma a quanto pare quando ci si mette di mezzo Donnie Yen non si riesce mai a superare quel fastidioso velo di sufficienza. Recuperatelo se avete voglia di vedere due tra le più belle coreografie che potreste mai trovare oggigiorno, ma lasciatelo dov' è se cercate un film che sappia fare il film.

5 Comments:

Blogger Christian said...

Dunque la speranza che Wilson Yip torni a fare roba del calibro di "Bullets over summer" e "Juliet in love" è vana?

6:43 PM  
Blogger Torakiki said...

Secondo me sì. Almeno fino a quando lavorerà con Yen,hehe ^^

7:48 AM  
Blogger MA! said...

Quanto è gaio in questo film Yen? La scena sulla spiaggia è da vero porno gay, da un momento all'altro mi aspettavo il bacio. Altro che la virilità omoerotica di John Woo...

7:59 PM  
Blogger Torakiki said...

Già. La scena della spiaggia è tanto gay quanto yankee. Donnie sembrava Willie Smith in Bad Boy...

7:49 AM  
Anonymous Conte Nebbia said...

Ok, mi avete convinto. Lo compro.

5:56 PM  

Posta un commento

<< Home